• testata01
  • testata DS
  • testata 2101
  • testata 14
  • testata15_9
  • testata 16
  • testlowe1
  • testata15_4
  • testata15_6
  • testata07
  • testata16
  • testata18
  • nt1
  • nt28
  • nt25
  • testlowe2

Erasmus GEM

 

 

 

Il partenariato GEM è formato dall'Ipssar De Cecco, da quattro scuole di Polonia, Spagna, Portogallo e Romania, dall'IT Aterno Manthone' e da FORPROGEST, esperti nella tecnodidattica. Il nostro motto è: "Maths is the most beautiful game in the world”.

Nasce dalla consapevolezza che è urgente una innovazione pervasiva di metodi e curricula della didattica per il terzo millennio coerente ai diversi stili di apprendimento dei nativi digitali, figli degli schermi multitasking pronipoti della generazione di Gutemberg con approcci student-centred, strumenti usage-based.
Il contesto “scuole” indica di mobilitare le Key Competences per il XXI Secolo con focus sulle abilità di base e la Cittadinanza europea creando reali opportunità di cooperazione tra Istituti di Nazioni diverse per favorire nell’integrazione la crescita del capitale culturale formando giovani altamente qualificati in ambito matematico, scientifico-tecnologico, con elevate competenze linguistiche disponibili alla mobilità europea, capaci di proporre soluzioni innovative per la crescita sociale ed economica.

Prodotto innovativo sarà: “MATHS CLOUD” piattaforma inclusiva, ricca di strumenti/contenuti digitali, fruibili h24 da tablet, smartphone, PC, LIM ovunque, da soli o in gruppo, da BES e DSA oltre i confini dell'aula che mobilita in sinergia tre ambiti di competenze specifiche e affini (Mathematical Literacy, Digital Mathematical Literacy, English Scientific Skills).

 

 


OBIETTIVI GENERALI

  • Innalzare la competenza di comprensione del testo matematico, testo discontinuo, affinchè ogni studente sia capace di comprensione selettiva del lessico e avviare il ciclo di matematizzazione e la costruzione del "modello mentale".
  • Promuovere la Mathematical Literacy affinché ogni studente sia in grado di utilizzare strategie, metodi, procedure, strumenti propri della matematica per affrontare e risolvere situazioni problematiche, per valutare informazioni qualitative/quantitative, per prendere decisioni fondate e logiche caratteristica dell'essere cittadini riflessivi e con un ruolo costruttivo.
  • Promuovere la Scientific English Literacy incrementando le English Language Skills nell'ambito scientifico per specializzare la competenza necessaria all’accesso alle discipline scientifiche, alla mobilità nel mondo europeo del lavoro e alla crescita nei rapporti interculturali.

 

 

 

 


 

1 DICEMBRE 2017

 

1st Transnational Project Meeting

Erasmus+ “G.E.M. Gifted European Mathematician”

 

 

Ospiti del nostro Istituto le Scuole partner da Spagna, Portogallo, Romania e Polonia.

Una grande occasione per studenti e docenti di formazione linguistica e matematica e di crescita culturale in un contesto internazionale.

 

 

 

Il Progetto Erasmus G.E.M. è l’espressione di una alleanza strategica fra scuole per promuovere la dimensione europea dell’istruzione e per innalzare i livelli di competenza degli studenti in Matematica e in Inglese.

Dopo l’entusiasmante esperienza e i brillanti risultati del progetto Erasmus “Super Lettore Europeo”, i docenti dell’ IPSSAR “F. DE CECCO” sono nuovamente protagonisti nella progettazione di percorsi innovativi di formazione per guidare gli studenti verso apprendimenti significativi in un contesto internazionale.

I nostri studenti, con i coetanei rumeni, spagnoli, portoghesi e polacchi, sperimenteranno nuovi ambienti di apprendimento come la piattaforma e-learning “Math_cloud” per mobilitare, in sinergia, la competenza matematica, la competenza matematica digitale e la competenza in lingua inglese.

G.E.M. rappresenta per i nostri studenti una preziosa opportunità di scambio e cooperazione per agire pienamente la cittadinanza europea.

 

 

I gruppi di lavoro sono stati coordinati dalle proff. Giuseppina Fusco e Cristina Pagani. Comunicazione linguistica a cura delle docenti Olga Di Maso, Annalisa Libbi e Cinzia Mencarelli.

 

 

 

Tutte le foto nelle 

 

 

 


 

 

 

certificazioni linguistiche

 

Referenti proff. Cinzia Mencarelli e Olga di Maso

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

 

RISULTATI PLACEMENT TEST

 

 

 

IL PROGETTO

 

 

 


CALENDARIO

 

 

 

 

intercultura

 

 

 

COS’E’ INTERCULTURA?

 L’associazione Intercultura, fondata nel 1955, è una ONLUS presente in Italia in 155 città. Fa parte delle reti AFS ( American Field Service) ed EFIL ( European Federation for Intercultural Learning) ed è presente in 65 Paesi del mondo. Ha statuto consultivo presso l’UNESCO e il Consiglio d’Europa e collabora a molti progetti internazionali dell’Unione Europea.  Intercultura nasce e si sviluppa intorno ad un progetto educativo: attraverso esperienze di studio di lunga durata in un altro Paese si acquisiscono una consapevolezza nuova della propria e delle altrui culture e un atteggiamento più costruttivo nei rapporti internazionali. Grazie al percorso guidato offerto dai volontari dell’Associazione è possibile conseguire quelle competenze interculturali oggi indispensabili per interagire in modo appropriato nel contesto globale in cui viviamo. Intercultura è un ente morale riconosciuto con DPR n. 578/85. Dal 1 Gennaio 1998 ha status di ONLUS ed è infatti gestita e amministrata da migliaia di volontari, che hanno scelto di operare nel settore educativo e scolastico, per sensibilizzarlo alla dimensione internazionale.

 

PERCHE’ SCEGLIERE INTERCULTURA?

Intercultura si distingue per la proposta di un progetto educativo unico, mirato alla crescita individuale dello studente e all’acquisizione non solo di una lingua straniera, ma anche di competenze interculturali: un percorso che offre una chiave di lettura per comprendere il mondo di oggi, superare i pregiudizi e rispettare le differenze che caratterizzano tutti i popoli della terra. Intercultura promuove ed organizza scambi ed esperienze interculturali, inviando ogni anno  circa 2000 ragazzi delle scuole secondarie  a vivere e studiare all’estero ed accogliendo nel nostro paese un migliaio di giovani di ogni nazione che decidono di arricchirsi culturalmente trascorrendo un periodo di vita nelle nostre famiglie e nelle nostre scuole.

 

 

 

 

COME SI PARTECIPA AD UN PROGRAMMA INTERCULTURA?

Il programma di Intercultura si basa su tre elementi fondamentali:

·         La permanenza in famiglie che ospitano gratuitamente i partecipanti

·         La frequenza di una scuola pubblica locale o di un corso di lingua

·         La presenza di un gruppo di volontari che segue passo passo l’esperienza degli studenti

Per i programmi scolastici:

·         La scadenza è il 10 Novembre

·         Si può scegliere tra programmi annuali, semestrali, trimestrali o bimestrali

·         Si frequenta una scuola superiore locale insieme con i coetanei del paese ospitante

·         Le partenze avvengono in estate, in date diverse  a seconda del Programma/ Paese

·         Sono previste due tipi diversi di borse di studio: le borse Intercultura e le borse offerte da sponsor

Per i programma estivi

·         È possibile iscriversi dopo il 10 Novembre, con scadenze diverse per ogni programma

·         Il soggiorno all’estro dura fino a 4 settimane

·         Si partecipa ad un corso di lingua e a un ricco programma di attività

·         Le partenze si svolgono tra metà Giugno e inizio Agosto

·         Sono previste borse di studio offerte da sponsor

 

QUALI SONO LE FASI DEL PROGRAMMA?

1.     SELEZIONI

A tutti i programmi di Intercultura si accede per concorso. Gli studenti partecipano ad un percorso di selezione che intende valutare l’idoneità per un programma interculturale in una famiglia, una scuola e una comunità sociale di un altro Paese. Gli incontri prevedono una prova di idoneità, colloqui individuali con i volontari, attività di gruppo e un incontro a casa con i genitori. I risultati vengono comunicati nei mesi di Gennaio e Febbraio.

 

2.     PREPARAZIONE

Tra Aprile e Maggio i volontari organizzano il percorso di formazione per i ragazzi in partenza. Attraverso attività mirate e organizzate, gli studenti hanno l’opportunità di condividere aspettative e riflessioni e di iniziare un percorso di educazione interculturale alla scoperta della propria identità e delle diversità culturali, che li renderà più consapevoli durante la loro esperienza all’estero.

 

3.     PARTENZA

Le partenze dei diversi programmi si svolgono in estate. Di norma gli studenti trascorrono un ultimo giorno di preparazione a Roma, per favorire la conoscenza di gruppo e prepararsi al viaggio. L’arrivo nel Paese ospitante è uno dei momenti più emozionanti dell’esperienza: ragazzi da diverse parti del mondo vengono accolti dai volontari e dallo staff dell’organizzazione affiliata a Intercultura per iniziare la loro avventura.

 

4.     SOGGIORNO

Il soggiorno all’estero è il momento centrale del programma. Lo studente e la famiglia ospitante sono affiancati dai volontari e membri dello staff, che li guidano attraverso appositi incontri e attività organizzate con lo scopo di acquisire consapevolezza del cambiamento vissuto, di interiorizzare le capacità apprese di e di trasformarle in uno stile  di vita valido nel lungo periodo.

 

5.     RIENTRO

Il percorso degli studenti prosegue al loro rientro con incontri di formazione per condividere e rielaborare la propria esperienza e con tante diverse iniziative e opportunità.

 

 

 

 

scambi culturali

..............

laboratorio culture e lingue straniere

 

Referente: prof.ssa Cinzia Mencarelli

 

 

 

 
 
 

 

 

 

F.S.C.

 

Bando forniture nuovi laboratori

Orientamento

Alternanza Scuola Lavoro e Attività sul Territorio

Progetti ed Eventi

Piano Formazione Personale Scolastico

P.N. Scuola Digitale

Erasmus GEM

 

 

P.O.N.

 

Insieme per l'inclusione

RETE DI SCOPO - AMBITO 9

Gallerie Fotografiche

 

Canale Youtube IPSSAR

 

 

ex studenti

Progetto "IPSSAR Online" by Prof. Roberto Casaccia

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.